Stampa

Colori di Sicilia: Catania e Siracusa

Un tour alla scoperta della varietà di colori, di sapori e di profumi del versante orientale dell'isola: dai toni scuri della pietra lavica di Catania, alle pendici dell'Etna, al fragrante odore dell'arancino da gustare ricordando il personaggio di Montalbano, fino all'eco sorprendente dell'Orecchio di Dioniso di Siracusa. Un viaggio per conoscere la Sicilia da cartolina senza rinunciare ai temi dell'antimafia e della legalità. Con la consapevolezza di non lasciare nemmeno un centesimo alla mafia.

  • 5 giorni
    4 notti
  • minimo 20
  • 13 -17anni

HIGHLIGHTS

  • Visita Catania, la città del barocco nero, definita così per i toni scuri della pietra lavica
  • Lasciati guidare a Siracusa tra i vicoli dell’affascinante isola di Ortigia
  • Immedesimati in una famiglia di pescatori dell’800, entrando nella casa del Nespolo dei Malavoglia di Verga
  • Ammira la maestosità del “gigante buono”, come i catanesi definiscono l’Etna
  • Scopri l’impegno per la legalità dei giovani della cooperativa Beppe Montana e il valore del riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia
  • Ogni giorno un menù diverso: degusta le specialità della cucina siciliana
  • Puoi contare su un mediatore turistico/accompagnatore di Addiopizzo Travel che ti guiderà per tutta la durata del viaggio

programma

1° giorno

ARRIVO – CATANIA NO MAFIA

Si consiglia l’arrivo in mattinata.

Vi accogliamo in aeroporto/stazione e poi ci dirigiamo a Catania, dove vi presentiamo Addiopizzo e il tour davanti a uno dei murales che rappresentano alcune vittime della mafia.
Pranzo libero non incluso.

A seguire andiamo in centro, dove scopriremo il cuore della città adagiata ai piedi dell’Etna e nota per il suo barocco nero. Dalla piazza del Duomo, passando per il mercato della Pescheria fino al Giardino di Scidà, bene confiscato a Cosa nostra, avremo modo di scoprire i luoghi-simbolo della lotta alla mafia, ma anche lo stretto rapporto di dipendenza che la città vive con il vulcano, un "gigante buono" che ne condiziona inevitabilmente la storia e l'architettura, quanto la quotidianità dei suoi cittadini.

A fine giornata andiamo in hotel dove facciamo il check-in, la cena e riposiamo.

 

2° giorno

SIRACUSA

Colazione e partenza per Siracusa, dove visitiamo con una guida il parco archeologico della Neapolis. Al suo interno il teatro greco più grande di Sicilia, l'anfiteatro romano, l'orecchio di Dioniso.

Pranziamo velocemente con un pasto al sacco incluso.

Nel pomeriggio, infatti, ci attende l'isola di Ortigia. Un luogo incantevole da cui non vorremo più andar via e che scopriamo in una passeggiata guidata tra i vicoli. Rientriamo a Catania in hotel, per la cena e il pernottamento.

3° giorno

ACITREZZA - CATANIA

Dopo la colazione ci spostiamo ad Acitrezza, suggestivo borgo marinaro sulla costa ionica, dove è stato ambientato “I Malavoglia”. Qui visitiamo il Museo civico Casa del Nespolo per rivivere la storia dei protagonisti del romanzo di Verga.

Pranziamo in un ristorante aderente al circuito Addiopizzo e, nel pomeriggio, rientriamo a Catania per incontrare un rappresentante della Fondazione Fava. La testimonianza ci permette di ricordare la figura del giornalista Giuseppe Fava, assassinato dalla mafia nel 1984.

Ritorniamo in hotel per la cena e il pernottamento.

4° giorno

ETNA

Colazione e trasferimento alle pendici dell’Etna. È il momento di scoprire il vulcano attivo più alto d’Europa. Gambe in spalla e partiamo per un’escursione naturalistica guidata.

Per riprenderci dalla fatica, arriva in nostro soccorso il pranzo in un ristorante della zona.

È la volta del relax: pomeriggio libero nel centro di Catania per lo shopping o per gustare una granita con brioche.

Rientriamo in hotel per la cena e il pernottamento.

5° giorno

BELPASSO - PARTENZA

Colazione e check-out. Ultima tappa del nostro viaggio a Belpasso, dove conosciamo i lavoratori della cooperativa Beppe Montana, aderente al progetto Libera Terra e dedicata alla figura del poliziotto ucciso dalla mafia. Questa diventa l’occasione per fare un focus sul valore del riutilizzo delle terre confiscate alla mafia e sulle attività portate avanti dai soci.

È il momento dei saluti, non prima però di aver pranzato proprio in cooperativa Beppe Montana. Vi accompagniamo in aeroporto/ stazione, aspettando nuovamente il vostro ritorno in Sicilia.

Si consiglia la partenza nel tardo pomeriggio.

Il programma è suscettibile di variazioni in considerazione di giorni e orari di chiusura di musei e ristoranti, nonché della disponibilità dei testimoni.

Autorizzazione n° 54/S9-TUR del 04/05/2016