Stampa

Weekend Palermo Antimafia

City break nel capoluogo siciliano, alla scoperta dei luoghi simbolo dell’antimafia civile e della ribellione al racket. Tre giorni per conoscere Palermo in modo originale, per partecipare all’impegno sociale dei suoi cittadini e per assaporare la mescolanza di stili, di culture e tradizioni che contraddistingue la città.

  • 3 giorni
    2 notti
  • minimo 2
  • su richiesta
  • Italiano
  • English

programma

1° giorno

Arrivo a Palermo

Ti consigliamo di arrivare a Palermo di mattina o comunque entro il primo pomeriggio, in modo da fruttare al massimo il tuo tempo per esplorare in autonomia una città che offre tantissimo dal punto di vista storico, artistico e culturale.

Check-in presso una struttura aderente al circuito.

 

2° giorno

Palermo NO mafia

Di mattina visiteremo il centro storico con un walking tour guidato molto particolare, incentrato sul tema della mafia e del movimento antimafia.

Passo dopo passo, scoprirai una città ben diversa da quella raccontata dal cinema: scardineremo insieme i luoghi comuni sulla Sicilia e sui siciliani, e approfondiremo la conoscenza del fenomeno mafioso al di là dei cliché e dei falsi miti.

Il meeting point è a Piazza Verdi, davanti alla scalinata del Teatro Massimo. Attraversando il pittoresco mercato del Capo ci spostiamo in piazza Beati Paoli, per raccontare del legame leggendario (e infondato) fra la setta descritta nel celebre romanzo di Natoli e Cosa nostra.

Raggiungiamo Piazza della Memoria, per sostare al memoriale dedicato ai magistrati uccisi dalla mafia, e proseguiamo fino alla Cattedrale, dove affrontiamo la controversa questione dei rapporti fra la mafia e la chiesa cattolica. All'interno della cattedrale visiteremo la tomba di Don Pino Puglisi, il prete ucciso per ordine dei boss di Cosa nostra nel 1993.

Ed ancora, il Municipio a Piazza Pretoria, per saperne di più sul connubio fra mafia e istituzioni: parleremo di personaggi corrotti come l'ex sindaco Vito Ciancimino, ma anche di uomini politici integerrimi come Piersanti Mattarella, ucciso nel 1980 quand'era in carica come gobvernatore della Sicilia.

Infine Piazza Magione, tappa nel cuore del quartiere Kalsa, dove trascorsero l’infanzia i giudici Falcone e Borsellino, e dove oggi il Comitato Addiopizzo concentra molta della sua attività sociale.

Durante il percorso incontrerai diverse vetrine che espongono il logo della campagna di consumo critico “Pago chi non Paga”, segno della loro scelta di adesione alla rete antiracket.

Il tour si conclude presso l’Antica Focacceria San Francesco, storico ristorante, oggi simbolo dell'imprenditoria che si ribella al pizzo: i proprietari infatti hanno denunciato con coraggio i loro estorsori. Qui potrai degustare il tipico street food palermitano.

Pomeriggio e cena liberi, pernottamento.

3° giorno

Tempo libero a Palermo - Partenza

Prima colazione e check-out.

Ti consigliamo di partire nel pomeriggio, in modo da completare in autonomia la visita della città: fra gli stretti vicoli e le ariose piazze si susseguono fontane, chiese e palazzi storici, ma anche le colorate bancarelle dei mercati e botteghe e laboratori in cui le tradizioni artigiane e gastronomiche sono attive ancora oggi.

Trasferimento autonomo all’aeroporto di Palermo e partenza.

Il programma è suscettibile di variazioni in considerazione di giorni e orari di chiusura di musei e ristoranti, nonché della disponibilità dei testimoni.

Alloggi Pernottamenti inclusi in uno dei seguenti alloggi, o in uno di pari livello

B&B Casa Degli Artisti

B&B / Guesthouse Palermo

Belmoro - La Dimora del Capo

B&B / Guesthouse Palermo

Ai Vicerè

B&B / Guesthouse Palermo