Stampa

Palermo Teatro Noir - Lo spettacolo della morte

Una discesa agli inferi della Storia, ai tempi in cui i roghi del Sant’Uffizio e le impiccagioni dei condannati erano spettacolo popolare. Fra le pagine dei romanzieri si svela l’altro volto, quello macabro e tenebroso, della città di Palermo.

L'autodafé significa rogo, piazza Marina e la folla delle grandi occasioni: le autorità, le guardie, i venditori di acqua e "zammù", di polpi bolliti, di caramelle e di fichi d'India... (Dacia Maraini, La lunga vita di Marianna Ucria).

Dalle carceri dell'Inquisizione con i loro strazianti graffiti alle prigioni della Vicaria, fra i meandri del centro storico fino all'Archivio Comunale, accompagnati da una guida turistica e dalle voci degli scrittori - Leonardo Sciascia, Dacia Maraini, Luigi Natoli, Vincenzo Consolo - che hanno descritto l'orrore di una giustizia atroce e terribilmente teatrale.

Il programma è suscettibile di variazioni in considerazione di giorni e orari di chiusura di musei e ristoranti, nonché della disponibilità dei testimoni.


HIGHLIGHTS

  • scopri l'anima nera e macabra di Palermo
  • sprofonda nelle prigioni del Sant'Uffizio
  • conosci la leggenda della Vecchia dell'Aceto
  • vivi le esecuzioni attraverso gli occhi di Marianna Ucria
  • perditi nell'atmosfera tetra dell'Archivio Storico