Stampa

Antimafia Bike Tour

La città vecchia, il lungomare, Via D'Amelio, l'Albero Falcone, Via Libertà: 12 chilometri fra centro e periferia per scoprire pedalando la città che rinasce e che non dimentica.

Percorrendo le aree pedonalizzate del centro storico e le piste ciclabili che lo collegano alle zone più periferiche, scoprirete una Palermo che si rinnova "nell'anima e nel corpo", che anno dopo anno si lascia alle spalle le ferite inferte dalla violenza mafiosa, culminata con le stragi del 1992.

Un omaggio dovuto alla memoria di uomini come i giudici Falcone e Borsellino, il cui sangue ha scatenato il risveglio della coscienza civile e ha gettato le fondamenta per una nuova Sicilia: i giovani che non si arrendono e che si impegnano per portare a termine quel percorso di cambiamento, la generazione di Libera e di Addiopizzo.

Il percorso è per lo più in pianura e prevalentemente su piste ciclabili o aree dedicate alle bici. Tuttavia, sviluppandosi in un contesto urbano, si passa anche da strade aperte al traffico dei veicoli a motore. Ci raccomandiamo che i partecipanti, soprattutto nel caso di bambini, siano abituati all'uso della bicicletta in città

Il programma è suscettibile di variazioni in considerazione di giorni e orari di chiusura di musei e ristoranti, nonché della disponibilità dei testimoni.


HIGHLIGHTS

  • pedala fra i vicoli del centro storico e fra i moli del porticciolo
  • esplora in bici le borgate periferiche, oggi collegate al centro da piste ciclabili
  • ricorda chi furono Falcone e Borsellino e perché significano così tanto per la Sicilia
  • scopri la storia di Addiopizzo e la campagna di consumo critico a sostegno di chi si ribella alla mafia
  • gusta un gelato artigianale, pluripremiato e "pizzo-free" 
  • fai shopping alla Bottega dei prodotti provenienti da terre confiscate ai boss