Stampa

Lo sguardo del Mito

Viaggio in libertà nella Sicilia del cinema

Un itinerario per scoprire e sfatare alcuni miti sulla Sicilia e i suoi abitanti, da effettuare con il proprio ritmo e con il supporto del nostro "diario di viaggio"

  • 8 giorni
    7 notti
  • minimo 2
  • su richiesta
  • Italiano

Il cinema ha certamente contribuito ad alimentare dei miti sulla Sicilia: una terra che di leggende vive sin dal mondo antico. Attraverso la macchina da presa di chi ha deciso di raccontarla per immagini, ambientando nell'Isola i propri film, o attraverso le pagine dei più famosi autori siciliani, vi proponiamo di conoscere la Sicilia, attraversando la parte orientale dell'isola con il vostro ritmo e tutta la libertà di fermarvi a scoprirne l'essenza, sempre in bilico fra tradizione e ricerca di modernità.

A voi il compito di esplorare, a noi quello di "guidarvi": il diario di viaggio vi darà importanti indicazioni per non perdere nemmeno un aspetto di questo percorso di conoscenza, e molti riferimenti ai film che possono raccontarci un pezzo di questa storia. In alcune tappe inoltre, le nostre guide vi accompagneranno durante le escursioni più significative.

Un viaggio per sorprendervi con tutto ciò che, in questa terra, c’è di inaspettato.

Itinerario 7 giorni/6 notti

  1. Il mito dei pescatori - la riviera dei Ciclopi
  2. Il mito del vulcano - l’Etna dalle pendici alla cima (trekking guidato incluso)
  3. Il mito "del mito" del Padrino - Savoca e Letojanni
  4. Il mito del carattere del Siciliano - walking tour di Catania - Ragusa Ibla (intera giornata guidata)
  5. Il mito della Sicilia dopo Montalbano - Modica, cioccolato e solidarietà
  6. Il mito della Sicilia dopo Montalbano - Scicli e Punta Secca
  7. Il mito della tradizione e della modernità: Marzamemi, pescatori e cinema di frontiera

 

NOTE AL VIAGGIO IN LIBERTA':

Cosa vuol dire viaggiare il libertà? Si tratta di un viaggio studiato per essere affrontato in autonomia, con l’auto a noleggio (servizio quotato a parte) ed in qualsiasi periodo dell’anno. Addiopizzo Travel prenota per te i pernottamenti, le esperienze, gli incontri più significativi: per il resto potrai vivere il viaggio con il  tuo ritmo. In tutti i percorsi in libertà viene fornito un road book pensato e scritto da noi: lo strumento indispensabile per non perdervi nulla, dal nostro punto di vista!

A chi si rivolge? A coppie, gruppi di amici o famiglie che vogliono scoprire la Sicilia in un ottica di turismo responsabile e relazionale

Perché viaggiare pizzo-free? Per conoscere chi in questa terra si ribella ai condizionamenti mafiosi. E per non lasciare nemmeno un euro alla mafia: tutti i fornitori dei servizi infatti, ci mettono la faccia, aderiscono ad Addiopizzo e dichiarano pubblicamente di non pagare il pizzo.


programma

1° giorno

Il mito dei pescatori

Potete dedicare il pomeriggio alla riviera dei Ciclopi, ovvero al tratto costiero fra Acicastello e Acitrezza: lì, dove il mito vuole si siano incontrati Ulisse e il Ciclope, sono i pescatori a fare l’economia del territorio, ieri come oggi.

2° giorno

Il mito del Vulcano. L’Etna dalle pendici alla cima

La giornata guidata è dedicata alla visita dell’Etna, a partire, inaspettatamente, dal mare: da dove, cioè, ha avuto inizio la prima fase geologica del vulcano. Saliremo poi verso quote maggiori, per comprendere l’evoluzione verso le altre fasi della vita dell’Etna: il paesaggio lunare che vedremo dopo un breve trekking è talmente unico da essere stato scelto per alcune scene di Guerre Stellari. Lì racconteremo le tipicità del vulcano e le storie delle ultime eruzioni, alcune delle quali hanno prepotentemente variato la stessa città di Catania.

3° giorno

Il mito del Padrino - Savoca e Letojanni

Savoca, noto come paese “dalle sette facce” per la posizione panoramica, dove consigliamo di avventurarsi in un trekking urbano per godere di magnifici paesaggi e per ricercare l’anima di Savoca, nonostante questo luogo sia oggetto di un turismo legato al noto film di F .F. Coppola.

Sulla strada del rientro si potrà effettuare una sosta a Letojanni: con un po’ di fortuna è possibile incontrare Don Ignazio, forse il barbiere più famoso d’Italia, per riflettere sul ruolo del cinema nel raccontare la mafia, fra finzione e realtà.

4° giorno

Capitali dell’Est, Catania e Ragusa

Il percorso guidato, chiamato Catania NO mafia, racconterà del rapporto fra la città nera (dalla pietra lavica usata sulle facciate e le pavimentazioni dei palazzi) e l'organizzazione criminale più famosa al mondo, per spiegare le differenze fra i miti ed i clichè su tema e la realtà. 

Trasferimento in provincia di Ragusa.

5° giorno

Modica, cioccolato e solidarietà

Anche oggi un percorso guidato: conoscerete Modica, altra perla del barocco ragusano, nei cui scorci si possono riconoscere alcune parti della Vigata televisiva, attraverso una passeggiata urbanistica e sociale della città. Incontreremo un responsabile della Casa Don Puglisi, un centro d’accoglienza per ragazze-madri o in difficoltà, promosso dalla Caritas, intitolata a Puglisi per i valori a cui si ispira, diventata una bottega dove vengono prodotti, con metodi tradizionali, dolci e la cioccolata tipica di Modica. Oggi ospita alcune mamme della provincia di Ragusa che lavorano alla produzione. L’ultima trovata è la Focacceria, dove effettueremo il pranzo, a base delle tipiche scacce.

6° giorno

La Sicilia dopo Montalbano: da Vigata alla Mannara

Suggeriamo di iniziare con Scicli, la Vigata televisiva, dove oltre alla nota Stanza del questore, presso il municipio, si possono visitare anche la chiesa di Santa Teresa ed il Museo del costume e della cucina, frutto di una ricerca etnografica condotta sul territorio ibleo da oltre un decennio: il Museo espone abiti d’epoca, cappelli e accessori vari, riviste e stampe di moda, documenti, materiale di interesse etnografico (ad esempio il telaio con il suo ciclo lavorativo) che ricompongono la storia, la cultura e le tradizioni del territorio.

Nel pomeriggio è una buona idea fare un coast to coast fra la Fornace Penna e Punta Secca: vera protagonista di questo scorcio della Sicilia è la famosa spiaggia, conosciuta in tutta Italia grazie alla fiction Montalbano, il cui protagonista vive in una casa proprio a ridosso della costa.

7° giorno

Trekking a Cava d'Ispica

8° giorno

Tradizione e modernità a Marzamemi

Prima di ripartire, non potrete perdere un passaggio a Marzamemi: delizioso borgo marinaro da sempre legato alla pesca del tonno, oggi luogo di charme, che in luglio ospita anche il festival internazionale del cinema di frontiera (http://www.cinefrontiera.it/).

Il programma è suscettibile di variazioni in considerazione di giorni e orari di chiusura di musei e ristoranti, nonché della disponibilità dei testimoni.

Alloggi Alloggi inclusi nel pacchetto

I Tetti di Siciliando

B&B / Guesthouse Modica

L'Albero di Alberto Casa Vacanza

Casa vacanza / Appartamento Valverde (CT)