Stampa

Natura e Gusto ad Agrigento

Visita al giardino di Kolymbethra + cena al ristorante Ginger x 2 persone

A passeggio in un vero tesoro storico e botanico dentro la Valle dei Templi, l’antico agrumeto di Kolymbethra, per poi farsi deliziare dalle ricette d’Africa e di Sicilia di Ginger People&Food.

  • valido per 2
  • valido 12 mesi

Una storia a lieto fine, quella del giardino più antico dell’agrigentino: la Kolymbethra, luogo di archeologia e agricoltura, vasca di approvvigionamento d’acqua e vivaio di pesci in epoca greca, successivamente oliveto e agrumeto e meta del Grand Tour nell’800. Poi per anni abbandonato all’incuria e ai rovi.

Grazie all’impegno di agronomi locali e con l’aiuto del FAI, questo luogo straordinario è stato recuperato e restituito alla fruizione. Oggi è tornato ad essere quello che era un tempo: un vero paradiso terrestre, a pochi passi dalle colonne e dai ruderi dell’antica Akragas.

Dopo esservi deliziati dei profumi di zagare e mandorli, all’ombra del giardino e fra le fresche acque degli ipogei, non resta che deliziare il proprio palato da Ginger: insieme ristorante e progetto sociale, coniuga cucina africana e siciliana cercando di rintracciarne le radici comuni, in un perfetto mix che ben rappresenta l’anima sicula, forgiata da secoli di dominazioni, incroci di culture, lingue e popoli.

Con un menù composto da cous cous e vino, sarà l’occasione di conoscere anche lo staff della cooperativa sociale Al Kharub, il cui obiettivo è quello di creare inserimento lavorativo per persone con svantaggio sociale tra cui persone con disabilità, migranti e rifugiati.

La cooperativa conduce, inoltre, un’attività di apicoltura con l’Apis mellifera siciliana (ape nera sicula), un presidio Slow Food, il cui miele Diodoros, prodotto dalle api con i fiori della Valle dei Templi, è possibile degustare e acquistare presso il ristorante.

HIGHLIGHTS

  • Visita degli ipogei della Kolymbethra, interessanti dal punto di vista archeologico, speleologico e naturalistico
  • Passeggia in un vero paradiso terrestre, fra i profumi dei fiori d’arancio
  • Assaggia il miglior cous cous di Sicilia, dalle sapienti mani di Mareme Cisse, vincitrice del Cous Cous Fest 2019